Browsing "Chi sono e perchè questo Blog"

Siete rimasti in contatto con i vostri defunti tramite i sogni? Scrivetemi, scambiamo 2 chiacchiere

Ciao a tutti,

chi segue il mio blog ormai si è reso conto da tempo che nonostante sia sempre stato una persona positiva (il primo libro che scrissi, “Aforismi per la mente e per il cuore”, oltre 2 anni e mezzo fa ne fu una delle testimonianze), studioso di psicologia, di pnl e di tutte le discipline che stimolino ad un approccio positivo verso il Mondo, sempre e comunque, dopo l’ennesima mazzata sto ora attraversando un periodo difficilissimo.

In 14 mesi ho perso il papà ed ho avuto altre delusioni importanti…..nonostante tutto avevo conservato quasi intatto il mio atteggiamento positivo ed assertivo verso la vita, fin quando proprio al 14′ mese, improvvisamente, è venuta a mancare anche mia mamma, che stava fisicamente benissimo fino ad un mese prima della morte, non avendo accusato alcun sintomo precedentemente.

Tale secondo lutto così ravvicinato, insieme agli altri problemi, mi ha mandato letteralmente ko…….questo post per comunicare e rendervi partecipi del fatto che al di là che non abbia mai creduto molto a queste cose, attraverso un paio di sogni, seppur lontanissima e su un’altra dimensione, ho risentito mia madre.

Ora leggendo in rete, ho scoperto che tantissime persone hanno avuto esperienze di questo tipo, con sogni spesso molto più diretti ed esplicativi dei miei e vorrei che chi ha, oppure ha avuto, esperienze simili mi scrivesse.

Il mio recapito e-mail è tuttodiplus@hotmail.it

Credo che condividere sogni o esperienze di legame con i propri defunti ci aiuti e ci consoli almeno in piccola parte, spingendoci a vincere il dolore nel tempo ed a trovare la forza di andare avanti.

Solo una precisazione: non mi contattino persone per spiritismo, sedute spiritiche, maghi, medium o roba del genere. Sono cattolico praticante ed oltre a non credere a queste cose, le considero praticamente dannose e sbagliatissime, oltre che assolutamente inutili! Cerco solo condivisione con persone comuni che hanno perso delle persone care ed attraverso dei sogni, magari rarissimamente, hanno trovato un modo per rimanere, seppur in minima parte ed in maniera diversa, in contatto con i propri cari defunti.

 

Un grazie in anticipo a chi mi scriverà.

 

Amore e Soldi

Solo con le persone che ti amano veramente ed in maniera assoluta, e di certo esse non superano mai in quantità le dita di una mano, non avrai mai problemi o litigi in ambito economico.

Le altre, anche vicinissime, quando si tratterà di soldi, faranno sempre e solo i loro esclusivi interessi.

Un amore da favola

Vorrei essere il raggio di sole che
Ogni giorno ti viene a svegliare per
Farti respirare e farti vivere di me
Vorrei essere la prima stella che
Ogni sera vedi brillare perché
Così i tuoi occhi sanno
Che ti guardo
E che sono sempre con te
Vorrei essere lo specchio che ti parla
E che a ogni tua domanda
Ti risponda che al mondo
Tu sei sempre la più bella……………



Non ce la faccio più senza i miei genitori

Persi entrambi i genitori in 14 mesi: non ce la faccio più!

Condivido un pensiero virgolettato di Oriana Fallaci:

La morte della mamma è l’anticipo della tua morte. Perché è la morte della creatura che ti ha concepito, portato dentro il ventre, regalato la vita. La tua carne è come la sua, il tuo sangue è il suo sangue, il tuo corpo è un’estensione del suo corpo: nell’attimo in cui muore, muore fisicamente una parte di te o il principio di te, né serve che il cordone ombelicale sia stato tagliato per separarvi“. (Oriana Fallaci)

Poesia: “A mia Mamma che non c’è più”

Due mesi senza mia mamma (morta lo scorso 27 Luglio, per questo il blog non è stato più aggiornato) racchiusi in questa poesia.

La poesia fa il paio purtroppo con quella scritta per mio papà (morto 14 mesi prima), che trovate cliccando qui


A mia Mamma che non c’è più

Quanto vorrei che ritornasse,

che mi guardasse come faceva ogni giorno.

Quanto vorrei che mi abbracciasse,

che mi tranquillizzasse con le sue azioni,

che mi promettesse ancora tutto quello che mi giurava,

che mi sorridesse con gli occhi che chi l’ha conosciuta

dice essere uguali ai miei nell’espressione.

Vorrei che mi vedesse e mi amasse come sempre,

che ogni accadimento brutto della vita continui ad essere attutito dalle sue carezze,

che mi perdonasse come sempre faceva per quanto mi voleva bene.

Ma nulla di tutto questo è possibile

e più la chiamo senza ricevere risposta

più capisco che non c’è più.

Io non la vedo nè la sento in alcun modo

e questa consapevolezza che aumenta

mi uccide ogni giorno di più.

Dov’è allora l’Amore che dovrebbe uccidere la Morte,

quando il sentimento più forte che Dio ci ha dato

lo possiamo realizzare verso chi

non ci da più nemmeno la possibilità di toccare?

Il tuo Giancarlo

Dio manda il freddo secondo i panni

Dio manda il freddo secondo i panni

Spiegazione: Dio sottopone ogni uomo a prove e/o dolori adeguati alla propria capacità di sopportazione.

Mai proverbio fu più azzeccato. Se fino a 4-5 anni fa mi fosse capitato anche solo 1/4 di quello che mi sta capitando negli ultimi 18 mesi, sarei già scoppiato ed andato fuori di testa del tutto!

Signore, ti prego, aiutami!